Serie D, vittoria con alti e bassi

Nella nona giornata di campionato l’Ospedalieri strappa due punti al Tomei Livorno.

Sul teraflex della palestra LABS di Pisa l’Ospedalieri di coach Masoni ha accolto le bianco rosse del Livorno in quella che, sulla carta, poteva sembrare una partita facile. Ma non è stato così.

Nel primo set le pisane deludono le aspettative e nonostante qualche ripresa capitan Bosco e compagne non riescono a ribaltare il punteggio. Il Tomei chiude il primo set con un punteggio di 21 a 25. La reazione delle pisane non tarda ad arrivare. Nel secondo set è l’Ospedalieri a dominare il campo chiudendo il set a 10 per le ospiti. Nonostante l’entusiasmo per il risultato, il terzo set è caratterizzato da molti errori di ricezione che permettono al Tomei di chiudere il set a 14 per le pisane.

Due set a uno per il Livorno. Si va al quarto set con la determinazione e la voglia di non mollare. Capitan Bosco e compagne non si lasciano sfuggire l’occasione di poter chiudere il set. Il quarto set è delle pisane con punteggio di 21 a 25.

Sul due a due il tie-break è il momento decisivo del match, è fondamentale limitare al massimo gli errori e mantenere alta la concentrazione. L’Ospedalieri si porta avanti è chiude il set con un parziale di 15 a 12.

Il match valido per la nona giornata di campionato di Serie D Toscana, girone C, si conclude con il risultato di 3 set a 2 per l’Ospedalieri.

Alla domanda cosa manca a questa squadra per fare meglio? rispondiamo con una citazione di uno dei massimi esperti dello sport mondiale:

Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla. (cit. di Pierre de Coubertin)

Forza ragazze!

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Potrebbero interessarti anche:

Assemblea Soci 2024

Convocazione assemblea ordinaria dei soci Il Presidente, Paola Gabriele, inviata tutti gli associati in regola con la quota associativa a prendere parte dell’assemblea che si

Leggi di più »