Serie D in crescendo, ma non basta

Trasferta difficile a Follonica con un pronostico che poteva essere ribaltato.

Sabato sera il team pisano, in trasferta a Follonica, è sceso in campo per la quinta giornata di campionato. Match valido per il turno di andata del campionato regionale di serie D femminile. Sin dalle prime battute il match si è dimostrato difficile con le pisane sempre nel rincorre le locali. Molti scambi da parte di entrambe le formazioni, e soprattutto sono state divere le azioni di recupero sotto rete e a fondo campo, ributtando la palla in gioco.

Nel terzo set mister Masoni mette in campo una strategia nuova. L’alternanza di entrambi i liberi, Meoni e Milito, per la fase di gioco di ricezione e di difesa. Scelta che ha dato alla formazione di capitan Bosco una possibilità in più nel portare a segno il set con punteggio di 21 a 25 per Ospedalieri. Set vinto senza regali da parte del Follonica che ha provato a recuperare qualche punto sfruttando un momento di calo di concentrazione delle pisane. Follonica si porta dal parziale di 18 a quello di 21, ma l’Ospedalieri chiude il terzo set con attacco magistrale di Verani.

Nel quarto set l’Ospedalieri parte sottotono lasciando spazio alle avversarie che si portano in avanti. L’Ospedalieri non molla e vuole portare a casa almeno un punto con il tie-break. Ma così non è stato ed il Follonica chiude il quarto set con il punteggio 28 a 26. La sfida dal sabato sera si chiude con 3 set a 1 per il Follonica.

A fine gara i commenti a caldo dei giocatori dell’Ospedalieri:

per capitano Noemi Bosco: “Avevamo di fronte una squadra che ci ha messo in difficoltà. Abbiamo lottato in vari momenti ma forse è mancata continuità. Dispiace, ma testa alla prossima partita già da lunedì!”

per il centrale Silvia Baldelli: “abbiamo sofferto in ricezione non riuscendo a costruire al centro, muro delle avversarie molto alto e ben piazzato; non siamo riuscite a chiudere i punti come volevamo causa una ottima difesa del Follonica. Qualche errore di disattenzione e disordine nel nostro campo”.

per l’opposto Fabiana Mezzogori: “A tratti bene, ancora però non riusciamo ad avere la cattiveria agonistica per chiudere i punti importanti. Peccato per il calo di concentrazione dell’ultimo set, avremmo potuto strappare un punto da questa trasferta.”

per il libero Virginia Meoni, coinvolta in prima persona nella strategia di mister Masoni: “in questa partita ha funzionato bene l’idea del Mister di utilizzare il doppio libero! Nonostante il risultato la squadra ha funzionato. Sicuramente è stato difficile mettere giù palloni perché le avversarie erano molto brave in difesa e piazzate bene a muro. Comunque possiamo uscire da questa partita a testa alta, consapevoli di avercela messa tutta con una squadra di livello elevato”

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

Potrebbero interessarti anche:

Under 13, buona la prima

Nella prima giornata di campionato le giovanissime dell’under 13 femminile portano a casa i primi due punti del girone. Con organico ridotto per motivi di

Leggi di più »